1914-2014 Mai più la guerra – Nie Wieder Krieg

1914-2014  Mai più la guerra – Nie Wieder Krieg

3 – 5 Ottobre 2014: In occasione dell’anniversario dei cento anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale anche il Centro per la Pace di Bolzano – in collaborazione con Pax Christi Italia, Movimento nonviolento, Mosaico di Pace, Azione nonvolenta – ha deciso di ospitare un convegno internazionale per rileggere la storia dell’inutile strage, come la definì Papa Benedetto XV, e, nel contempo, ricordare la nascita del movimento pacifista e nonviolento che proprio in quegli anni iniziò il suo cammino attraverso tutta l’Europa.

Fu proprio la reazione alla disumanità della Grande Guerra a muovere la penna dello scrittore Kurt Tucholsky e il pennarello della pittrice Käthe Kollwitz che lanciarono il manifesto “Nie wieder Krieg”, mai più la guerra. E fu sempre in quell’anno che il pacifista tedesco Ernst Friedrich decise di fondare un museo che mettesse in mostra la brutalità del conflitto e creasse negli spettatori un senso di disgusto per la violenza (l’Anti Kriegs Museum è ancora attivo nel quartiere di Wedding a Berlino).

 Lo scopo che il convegno si propone è quello di indagare la follia della guerra, le derive del totalitarismo e le pulsioni aggressive, così come le strategie geopolitiche che hanno segnato la storia del Novecento fino ai giorni nostri. Allo stesso tempo, si offre come occasione per riflettere sul cammino del movimento nonviolento e sulla resistenza disarmata.

Nei giorni del convegno verrà ricordata anche la figura dell’obiettore sudtirolese al nazismo Josef Mayr-Nusser, “l’uomo che disse no a Hitler” di cui il 4 ottobre ricorrono i settant’anni dal rifiuto del giuramento quando il govane padre di famiglia proclamò senza esitazioni il suo atto di disobbedienza: “No maresciallo maggiore, io non giuro a questo Führer”. “La vicenda di Josef Mayr-Nusser – ha detto lo storico Pietro Scoppola – è una delle azioni di resistenza la nazismo più importanti che ci siano mai state”.

Programma del Convegno e indicazione dei Relatori

Venerdì 3 ottobre

Sala di Rappresentanza del Comune di Bolzano (v.lo Gumer 7)

Ore 17.30 – Introduzione

La paranoia politica e il ripudio della guerra

Con il grane politologo tedesco Ekkehart Krippendorff in dialogo con lo psicanalista Luigi Zoja

– – –

Sabato 4 ottobre

Sala convegni Soggiorno alpino – Renon

8.45 – Introduzione

Francesco Comina, Mao Valpiana, Renato Sacco

9.15 1914 – L’inutile strage

Adel Jabbar, sociologo iracheno; Renzo Caramaschi, Centro per la pace; Paolo Valente, giornalista e scrittore

Modera: Francesco Comina

10.45 – La resistenza nonviolenta

Paolo Ghezzi, giornalista; Ercole Ongaro, scrittore; Lidia Menapace, partigiana

Modera: Rosa Siciliano

12.00 – Proiezione film: Thaler di nome Franz. L’uomo della pace

Massimo Tarducci, regista; Leopold Steurer, storico. E con la presenza in sala di Franz Thaler, protagonista del film

15.30            – Export armi: il mercato che uccide

Jürgen Grässlin, il più tenace avversario del mercato delle armi in Germania; P. Alex Zanotelli, missionario comboniano; Francesco Vignarca, Rete italiana per il disarmo

Modera: Mao Valpiana

17.30 – L’uomo che disse No a Hitler

Cerimonia sulla tomba di Mayr-Nusser a Stella-Lichtenstern

Albert Mayr, figlio di Josef Mayr-Nusser; Francesco Comina, autore del libro L’uomo che disse no a Hitler;Leopold Steurer, storico; Renato Sacco, coordinatore nazionale di Pax Christi, Herbert Denicolò, referente del Katholisches Forum

21.00 – Nie wieder Krieg-Mai più la guerra

Lettura teatrale di testi di Tucholsky, Friedrich, Kollwitz e altri… E musica (a cura di Elisa Salvadori)

Modera: Cornelia Dell’Eva

 – – –

 Domenica 5 ottobre

Sala convegni Soggiorno alpino – Renon

 9.30 – La legge e la guerra

Cuno Tarfusser, vicepresidente della Corte penale internazionale dell’Aia; Rodrigo Andrés Rivas, economista cileno

Modera: Giulia Servadio

11.00 – Basta guerre, istituire la pace

Giuseppe Morotti, scrittore; Lisa Clark, Beati i costruttori di pace; Enrico Peyretti, scrittore

Modera: Mao Valpiana

Scarica il volantino: fronte e retro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


Anniversari »

Politicamente scorretto

Mao Valpiana di Mao Valpiana


Ad un mese dalla Perugia-Assisi »

La domenica della nonviolenza

Peppe Sini di Peppe Sini


L'ora. 4 novembre 2018 »

PASSI : dalla Sardegna e oltre...

Carlo Bellisai di Carlo Bellisai


Rinnovare la marcia Sarda della Pace »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


Quanto pesano certe parole? »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »