Filastrocca del cerotto

Filastrocca del cerotto

Il matrimonio si è rotto

per tradimento o minaccia

e lui ha messo un cerotto

per cancellarle la faccia

 

da ogni fotografia

dove appariva, lì in casa

che non restasse la scia

di questa mamma vastasa.

 

Ha osato fare denuncia

delle violenze sofferte

e prima di una pronuncia

che rovesciasse la sorte

 

lui ha allontanato i bambini

portati in luoghi diversi.

Paesi europei, marocchini

fino a crederli persi.

 

Del resto è un padre modello

sveglia i suoi figli, cucina

li porta a scuola, ed è quello

che sceglie ogni mattina

 

di suppurare la madre

come una brutta ferita.

Sente che è un ottimo padre

e che ha vinto la partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


Poche storie: è il sangue che decide »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


Comincia la scuola »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Immagini in movimento - verso orizzonti intravisti

Gianluca Pelleschi e Enrico Pompeo di Gianluca Pelleschi e Enrico Pompeo


Recensione film: La battaglia di Hacksaw Ridge »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

Nicola Canestrini di Nicola Canestrini


Tortura di stato »