Ferrara: Nonviolenza in azione – storie ferraresi

Ferrara: Nonviolenza in azione – storie ferraresi

Con Silvano Balboni e Pietro Pinna

Il Comune di Ferrara, in collaborazione con l’Istituto di Storia Contemporanea e il Movimento Nonviolento, ricorda due concittadini che hanno impegnato la loro vita contro la guerra, per l’affermazione della pace e della convivenza democratica attraverso la nonviolenza.

L’avvio delle iniziative è costituito dalla presentazione di un libro, “Silvano Balboni era un dono” di Daniele Lugli, e da due mostre sull’azione nonviolenta nelle quali è protagonista Pietro Pinna.

Il libro sarà presentato giovedì 26 ottobre alle ore 17 presso la libreria Il Libraccio. L’autore ne parlerà con il Sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, e la Presidente dell’Istituto di Storia Contemporanea, Anna Maria Quarzi.

Le mostre, ospitate nel Salone d’onore del Municipio dal 13 al 29 novembre, saranno anche occasione di un momento significativo nei corsi di formazione per i volontari in servizio civile nei nostri territori. Una di esse, “Senza offesa”, documenta le principali iniziative avvenute dal dopoguerra ad oggi per il riconoscimento dell’obiezione di coscienza e per la diffusione della teoria e pratica nonviolenta. La seconda è dedicata alla rivista “Azione nonviolenta”, edita dal Movimento Nonviolento dal 1964, e ripropone i primi 50 anni di pubblicazione.

Proposte rivolte alla cittadinanza, e in particolare ai giovani, caratterizzeranno il 2018, nel quale ricorrono anniversari significativi: il centenario della conclusione della Prima Guerra Mondiale, l’ottantesimo delle leggi razziali (inizio dell’impegno di Silvano Balboni), il settantesimo di un anno cruciale per l’umanità e per la democrazia italiana, con l’approvazione della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e l’entrata in vigore della Costituzione. È assieme l’anno della morte a 26 anni di Silvano Balboni e della obiezione di coscienza di Pietro Pinna.

Articoli correlati:

mostra senza offesa

mostra ferrara Lugli e Sindaco

Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara e Daniele Lugli durante l’inaugurazione delle due mostre