Lorenzo

Lorenzo

Oggi ho ricevuto una di quella mail che ti costringono a fermarti. A rileggerla. A pensarci.

 Una di quelle mail che arrivano direttamente al fondo e ti entrano nell’intimo. Ringrazio Maria Rosaria che ce l’ha inviata e le chiedo scusa se mi permetto di renderla pubblica. Ma penso che sia importante per tutti conoscere questa storia, che ci spiega da dove ci arriva la forza per andare avanti: dalle persone come Lorenzo, ora nella compresenza.

“Colgo l’occasione per comunicare a tutti gli amici di “Azione nonviolenta” la perdita di mio marito Lorenzo De Facci che si è spento il 16 luglio scorso.
Nel 2012 gli era stata diagnosticata la SLA. Lorenzo si è impegnato fino alla fine per una cultura di giustizia e di pace, in particolare per i diritti dei migranti, anche quando i movimenti seppur minimi e la mancanza di respiro lo facevano molto soffrire.
Allego la foto scelta come suo ricordo e la frase di Gandhi che ha accompagnato la sua e la nostra vita negli ultimi trent’anni.
Un fraterno saluto”.
Maria Rosaria Trapani

Siamo orgogliosi di avere amici abbonati ad Azione nonviolenta come Lorenzo e Maria Rosaria. A lei il nostro abbraccio fraterno, a lui la nostra memoria riconoscente.

Mao Valpiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


La festa e il lavoro »

Politicamente scorretto

Mao Valpiana di Mao Valpiana


Rom e Sinti »

La domenica della nonviolenza

Peppe Sini di Peppe Sini


Non diventare nazisti. »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


A chi ha finito le parole »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

Nicola Canestrini di Nicola Canestrini


Tortura di stato »