Solidarietà e memoria: Presentato il Calendario “Si Vis Pacem Para Pacem” – Rovereto 2018

Solidarietà e memoria: Presentato il Calendario “Si Vis Pacem Para Pacem” – Rovereto 2018

Tra solidarietà in favore del Movimento Nonviolento e memoria dell’inutile strage che fu la prima guerra mondiale, si è svolta la presentazione del Calendario “Si Vis Pacem Para Pacem” – Rovereto 2018

Siamo molto grati all’Associazione Cultura della Pace di Sansepolcro, che ha realizzato il Calendario 2018 “Si vis Pacem para Pacem” (se vuoi la pace, prepara la pace), il cui ricavato sarà destinato a favore del Movimento Nonviolento.

L’Associazione Cultura della pace, attiva fin dagli anni 90, ha istituito tra l’altro il Premio nazionale “cultura della pace” e il Premio nazionale “Nonviolenza”, facendo sì che Sansepolcro potesse avvalersi del titolo “Città della cultura della pace”.



E’ stato presentato il calendario 2018 dell’Associazione Cultura della Pace durante una serata che si è svolta in un clima di freschezza e autenticità, con la presenza degli studenti che sono stati i protagonisti degli scatti fotografici di Riccardo Lorenzi, negli stessi luoghi che videro, un secolo fa, scene di morte e di atroci sofferenze, durante il primo conflitto.  Emozione, solidarietà e memoria hanno caratterizzato la serata, quasi a testimoniare l’importanza di costruire un’alternativa culturale e sociale alla metodologia violenta di risoluzione dei conflitti.
Le offerte, frutto della distribuzione dei calendari, saranno destinate al Movimento Nonviolento per la sua attività in favore della ricerca e attualizzazione della nonviolenza in Italia. Fondato da Aldo Capitini, il Movimento Nonviolento si è sempre distinto per l’azione culturale svolta in Italia, facendo crescere una cultura di pace che tanto è utile in una società che richiede sempre più punti di riferimento valoriali significativi.
 
Quest’anno, il calendario, con foto di Riccardo Lorenzi, è dedicato a Rovereto, città simbolo della prima guerra mondiale e città della Pace. 
In collaborazione con il Liceo “Città di Piero” e l’Amministrazione Comunale, sono stati accompagnati dodici ragazzi nei luoghi dove cento anni fa, persone della loro stessa età erano chiamati a uccidere e a morire. Una testimonianza di pace e la volontà di creare un presidio nonviolento nei luoghi dove imperversò la guerra e atrocità di ogni genere.
 
Il calendario è realizzato in collaborazione con la sede ACLI “Adriano Olivetti” di Sansepolcro, il Comune di Sansepolcro e il Comune di Rovereto (Tn),  insieme all’Associazione “Claudio Miccoli”, all’Associazione Culturale “Angiolino Acquisti” e all’Associazione “Massimo Canosci”. 
 
Un ringraziamento particolare va agli sponsor, Unicoop Firenze, Sezione Soci Valtiberina, S.I.CART di San Giustino Umbro, Biturgia Travel di Sansepolcro, Ligi srl di Sansepolcro, a Riccardo Lorenzi per la concessione delle foto, a Stefania Lucioli per la grafica e ad Andrea Barone che ha realizzato la canzone che accompagna il video di presentazione del calendario.
 
I calendari saranno a disposizione presso la nostra associazione, la Libreria del Frattempo, la cartolibreria “Marisella Chieli” e la cartolibreria “La Colonna” di Francesca Valentini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


Poche storie: è il sangue che decide »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


Comincia la scuola »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Immagini in movimento - verso orizzonti intravisti

Gianluca Pelleschi e Enrico Pompeo di Gianluca Pelleschi e Enrico Pompeo


Recensione film: La battaglia di Hacksaw Ridge »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

Nicola Canestrini di Nicola Canestrini


Tortura di stato »