• 28 Novembre 2022 18:24

Il 2 giugno è la Festa della Repubblica che ripudia la guerra: le iniziative in tutta Italia

DiRedazione

Giu 1, 2022

Anche la Rete Italiana Pace e Disarmo è impegnata insieme a tutte le realtà che lavorano per Pace, Disarmo e Servizio Civile nel sottolineare che il 2 Giugno è la “Festa della Repubblica che ripudia la guerra”. Perché è importante ricordare i valori alla base del voto referendario che ha portato alla creazione di una Repubblica che ha deciso di lasciarsi alle spalle la guerra e le sue distruzioni. Tutti insieme il 2 giugno festeggiamo una Repubblica che è democratica e a cui vogliamo dare il nostro contributo nonviolento affinché sia davvero trasformata in uno strumento di pace che ripudia la guerra (articolo 11). Noi cittadini, civili e disarmati per definizione, abbiamo il compito di difenderla, lo dice la Costituzione stessa che ci affida questo “sacro dovere” (articolo 52) ma vogliamo farlo con mezzi nonviolenti e non armati, promuovendo la Difesa civile in maniera istituzionalizzata e rifiutando la logica di crescita delle spese militari e di ricorso alle armi per cercare di risolvere, inutilmente, i conflitti e i problemi del mondo.

Per questi motivi la Rete Italiana Pace e Disarmo e le sue aderenti sono attivamente coinvolte nelle numerose iniziative ed eventi che prenderanno vita in tutta Italia il 1 e il 2 giugno, per rilanciare con forza i contenuti e le proposte del movimento della Pace e del Disarmo.

Di seguito i dettagli sui principali appuntamenti nazionali e locali

Bologna

Manifestazione nazionale il 1 giugno promossa dal Portico della Pace con ingresso libero dalle ore 19 in Piazza Maggiore. Interviene anche il presidente del MN Mao Valpiana.

Roma

Appuntamento a Roma al cippo Matteotti (Lungotevere Arnaldo da Brescia) giovedì 2 giugno, ore 18:00 per la Festa della Repubblica che ripudia la guerra.

Pisa

Manifestazione nazionale “Nessuna base per nessuna guerra” 2 giugno a Coltano dalle ore 14:30.

La Spezia

Mercoledì 1 giugno alle 18 in Piazza Mentana davanti al Teatro Civico si terrà l’evento “Festa della Repubblica che ripudia la guerra” promosso in vista del 2 giugno da un ampio cartello di associazioni spezzine che da mesi svolgono il presidio settimanale “Cessate il fuoco! Se vogliamo la Pace, prepariamo la Pace”.

Genova

1044° ora in silenzio per la pace sui gradini del palazzo ducale di Genova ore 18.

Padova

È in programma mercoledì 1 giugno il Cammino per la pace per le vie di Padova, un cammino che nasce dal desiderio di pace di varie e numerose realtà padovane, sia laiche che religiose e vuole essere un’occasione per testimoniare e invocare il desiderio di pace, insieme. L’appuntamento è previsto alle ore 18.15 davanti al Tempio della Pace, in via Tommaseo 47 per poi partire alle ore 18.30.
Cremona
L’incontro, che avrà tra i relatori Giorgio Beretta, analista dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere e le politiche di sicurezza e difesa (OPAL) e della Rete italiana pace e disarmo, e don Antonio Agnelli, assistente spirituale delle ACLI cremonesi, si terrà presso la sede provinciale delle ACLI giovedì 2 giugno alle ore 17.30.  L’occasione della celebrazione della Repubblica Italiana è cara alle ACLI che si appellano all’articolo 11 della Costituzione (“L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”) e alle parole di papa Francesco che dichiara «ogni guerra nasce da un’ingiustizia, sempre. Perché così è lo schema di guerra, mentre non c’è lo schema di pace».
Reggio Emilia
2 giugno dalle ore 17:30 a Parco Cervi con interventi di Pasquale Pugliese e Detjon Begaj.
Senigallia
Giovedì 2 giugno dalle ore 18 alle 22 al Parco della Pace . Qui il programma.
Bari (e altre città pugliesi)
Giovedì 2 giugno 2022 | ore 18.30 Corso Vittorio Emanuele – Bari (vicino al cavallo). Giornata di mobilitazione regionale per la pace e il disarmo promossa dalla Rete dei Comitati per la Pace di Puglia. Qui l’elenco e l’orario dei presidi negli altri comuni pugliesi coinvolti.
Modena
2 giugno ore 15:00 in Piazza Grande una mostra con manifesti sull’art. 11 della Costituzione illustrata dai ragazzi delle scuole medie “Marconi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.