Il Qatar firma il contratto con MBDA per un sistema di difesa costiero

Il Qatar firma il contratto con MBDA per un sistema di difesa costiero

Continuiamo a vendere armi a paesi in conflitto e che violano pesantemente i diritti umani nei loro confini.

Il Qatar è ormai un cliente dorato d’eccellenza. La sua partecipazione alla coalizione a guida saudita che sta massacrando le genti yemenite (sono 10.000 le vittime) una vera e succulenta manna. Continuiamo a violare norme nazionali ed internazionali senza batter ciglio. Senza il consenso – tacito o esplicito – di ognuno di noi, ciò non sarebbe possibile.

approfondimenti su:

analisidifesa.it

corriere.it

Mimmo Cortese – Osservatorio Permanente sulle armi leggere e Politiche di Sicurezza e Difesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

c’era una volta… e ora?

di Daniele Lugli


Cominciare con gli alberi »

Incontrando persone, vivendo il presente

di Giorgio Gatta


RITORNO AL FUTURO »

PASSI : dalla Sardegna e oltre...

di Carlo Bellisai


Sulle forme di lotta antimilitariste »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

di Mauro Presini


Dieci domande scomode da fare a Babbo Natale »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

di Nicola Canestrini


Diritti, l'unico vaccino per la democrazia »

Politicamente scorretto

di Mao Valpiana


Sul caso Riace, dei mezzi e dei fini »

Specchio riflesso

di Roberto Rossi


La scuola come desiderio »

"Nonviolenza: la via della Pace"

di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Sforzi di Pace

di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »