• 17 Aprile 2024 1:46

Assemblea generale di EBCO-BEOC e azione simbolica in Nicosia

DiRedazione

Nov 7, 2023

Il Movimento Nonviolento, come membro attivo di EBCO-BEOC, diffonde i risultati della recente assemblea generale svoltasi a Cipro.

L’Ufficio europeo per l’obiezione di coscienza (EBCO) ha tenuto la sua Assemblea generale a Nicosia, Cipro, il 28 ottobre 2023, organizzata come riunione ibrida sia di persona nella zona cuscinetto (buffer zone), presso la Home for Cooperation, sia online, gentilmente ospitata dall’Iniziativa per l’obiezione di coscienza a Cipro. All’Assemblea generale dell’EBCO hanno partecipato i rappresentanti delle organizzazioni aderenti provenienti da Belgio, Cipro, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Italia, Russia, Svizzera, Turchia, Ucraina e Regno Unito.

“Ci siamo riuniti per discutere delle sfide attuali, soprattutto alla luce dell’attuale guerra di aggressione russa contro l’Ucraina, e per organizzare le nostre azioni per la protezione di tutti gli obiettori di coscienza, i disertori e i manifestanti nonviolenti contro la guerra provenienti da Russia, Ucraina e Bielorussia. Abbiamo anche discusso delle violazioni dei diritti degli obiettori di coscienza a Cipro, nonché della mancata attuazione da parte della Turchia delle sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo e del mancato rispetto da parte della Grecia della decisione del Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite sul ricorso di Petromelidis. Infine, abbiamo espresso la nostra solidarietà agli obiettori di coscienza in Israele e la nostra chiara posizione contro tutte le violenze del conflitto, le uccisioni indiscriminate e le distruzioni. Abbiamo inoltre sollecitato un immediato cessate il fuoco e i negoziati per raggiungere una pace giusta e duratura in Ucraina, in Palestina e in tutte le aree di conflitto nel mondo”, ha dichiarato la presidente di EBCO Alexia Tsouni.

EBCO sta attualmente conducendo le seguenti campagne internazionali congiunte:

#ObjectWarCampaing: Protezione e asilo per tutti i disertori e gli obiettori di coscienza al servizio militare di Russia, Bielorussia e Ucraina.

L’appello alla Commissione europea e al Parlamento europeo sulle misure necessarie per la protezione internazionale degli obiettori di coscienza russi, dei disertori e di coloro che si sono arresi o sono stati catturati, promosso anche dal Movimento degli obiettori di coscienza al servizio militare in Russia.

L’iniziativa di advocacy per far cadere tutte le accuse contro Yurii Sheliazhenko, segretario esecutivo del Movimento Pacifista Ucraino, che è agli arresti domiciliari parziali dal 15/08/2023.

L’iniziativa di advocacy #protection4olga: Protezione e asilo per Olga Karatch, direttrice dell’organizzazione bielorussa “Our House” in Lituania, la cui richiesta di asilo politico è stata respinta dalle autorità lituane il 18/08/2023.

Come azione parallela, una presentazione del libro dell’obiettore di coscienza greco Michalis Maragkakis è stata organizzata da EBCO, dall’Associazione degli obiettori di coscienza greci e dall’Iniziativa per l’obiezione di coscienza a Cipro il 27/10/2023 presso lo Spazio sociale Kaymakkin. La moderatrice della discussione è stata Gina Chappa, membro del consiglio direttivo dell’EBCO a Cipro, mentre i relatori della tavola rotonda erano gli obiettori di coscienza greci Michalis Maragkakis, Lazaros Petromelidis e Theodoris Diamantidis.