• 17 Aprile 2024 20:04

Daniele Lugli

Daniele Lugli (Suzzara, 1941, Lido di Spina 2923), amico e collaboratore di Aldo Capitini, dal 1962 lo affianca nella costituzione del Movimento Nonviolento di cui sarà nella segreteria dal 1997 per divenirne presidente, con l’adozione del nuovo Statuto, come Associazione di promozione sociale, e con Pietro Pinna è nel Gruppo di Azione Nonviolenta per la prima legge sull’obiezione di coscienza. La passione per la politica lo ha guidato in molteplici esperienze: funzionario pubblico, Assessore alla Pubblica Istruzione a Codigoro e a Ferrara, docente di Sociologia dell’Educazione all’Università, sindacalista, insegnante e consulente su materie giuridiche, sociali, sanitarie, ambientali - argomenti sui quali è intervenuto in diverse pubblicazioni - e molto altro ancora fino all’incarico più recente, come Difensore civico della Regione Emilia-Romagna dal 2008 al 2013. È attivo da sempre nel Terzo settore per promuovere una società civile degna dell’aggettivo ed è e un riferimento per le persone e i gruppi che si occupano di pace e nonviolenza, diritti umani, integrazione sociale e culturale, difesa dell’ambiente. Nel 2017 pubblica con CSA Editore il suo studio su Silvano Balboni, giovane antifascista e nonviolento di Ferrara, collaboratore fidato di Aldo Capitini, scomparso prematuramente a 26 anni nel 1948
  • Home
  • L’apertura della nonviolenza contro un’ottusità programmata e consapevole

L’apertura della nonviolenza contro un’ottusità programmata e consapevole

Quello dell’accoglienza verso i migranti è uno dei temi che Daniele Lugli ha preso maggiormente a cuore negli ultimi anni, riconoscendo in loro il capro espiatorio cui la società odierna…

Migranti: accoglienza diffusa e servizio civile per favorire l’integrazione

Anche il XXV Congresso del Movimento Nonviolento si è svolto a Roma. Parliamo della primavera 2017. La serata di apertura è stata un dibattito condotto da Mao Valpiana con Daniele…

Gaza

Questo articolo scritto da Daniele Lugli nel maggio 2021 sembra fatto apposta per il nostro presente. Lo schema lo riconosciamo: un attacco palestinese su Israele che penetra, in modo imprevisto,…

È la vita che va aperta

Le righe che seguono terminavano la relazione di Daniele Lugli al Congresso del Movimento Nonviolento tenuto a Brescia nel 2010. Si leggono di filato e sono un dono, indipendentemente dalla…