#Tunisi: comunicato degli organizzatori del Fsm 2015 a Tunisi

#Tunisi: comunicato degli organizzatori del Fsm 2015 a Tunisi
"In seguito al vile attacco terroristico avvenuto oggi a mezzogiorno (mercoledì 18/3/2015) al Museo del Bardo adiacente alla sede dell’Assemblea dei rappresentanti del popolo, il comitato d’organizzazione del Foro Sociale Mondiale Tunisi 2015 dichiara che il Foro e l’insieme delle attività saranno mantenute.

Con questo attacco i gruppi terroristi estremisti mirano a minare l’esperienza della transizione democratica in Tunisia e nella regione, e nel contempo vogliono creare un clima di terrore tra i cittadini che aspirano alla libertà, alla democrazia e alla partecipazione pacifica nel processo di costruzione democratico.

L’immediata risposta dei movimenti sociali, civili e degli attori politici in Tunisia in opposizione al terrorismo e chiamando all’unità per combatterlo prova, se ce ne fosse stato bisogno, l’attaccamento alla loro nuova esperienza democratica. Il movimento sociale e civile in Tunisia e nella regione conta oggi più che mai sul sostegno delle forze democratiche che nel mondo intero per opporsi alla violenza e al terrorismo.

Oggi più che mai, la grande partecipazione al FSM 2015 (Tunisi 24-28 marzo 2015) sarà la risposta appropriata di tutte le forze di pace e di democrazia che militano in seno al movimento altermondialista per un mondo migliore, di giustizia, di libertà e di coesistenza pacifica.

Il comitato organizzativo del FSM chiama tutte le componenti del foro sociale mondiale ad intensificare i loro sforzi in vista della mobilitazione per il buon esito della prossima sessione del FSM affinchè sia assicurata la vittoria della lotta civile e pacifica contro il terrorismo e il fanatismo religioso che minacciano la democrazia, la libertà, la tolleranza e la convivenza.

Pour le comité d’organisation du FSM Tunis 2015

Le coordinateur

Abderrahmane Hedhili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


Bisogna vedere nella testa dell'altro »

Prima le donne e i bambini

Elena Buccoliero di Elena Buccoliero


Essere oggetto di parole d’odio »

PASSI : dalla Sardegna e oltre...

Carlo Bellisai di Carlo Bellisai


Cosa vogliamo curare »

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


Gli occhi di capitan Toni »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

Nicola Canestrini di Nicola Canestrini


SLAPP, ceffoni (giudiziali) a chi osa criticare: quali rimedi? »

Specchio riflesso

Roberto Rossi di Roberto Rossi


La scuola come desiderio »

La domenica della nonviolenza

Peppe Sini di Peppe Sini


Sollevare un ginocchio di qualche centimetro »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »