• 19 Aprile 2024 19:54

Ucraina, prorogati gli arresti domiciliari a Yurii Sheliazhenko

DiRedazione

Ott 5, 2023

Pubblichiamo un aggiornamento sul caso del segretario del Movimento Pacifista Ucraino Yurii Sheliazhenko che la Campagna di Obiezione alla Guerra sta seguendo con copertura delle spese legali e consulenza

 

Il 3 ottobre si è tenuta a Kiev l’udienza di discussione sul ricorso presentato da Yurii Sheliazhenko, il leader dei pacifisti ucraini, contro il provvedimento degli arresti domiciliari a cui è sottoposto dal 15 agosto scorso.

L’udienza doveva tenersi il 20 settembre ma era stata posticipata al 3 ottobre perché il procuratore Pavlik non si era presentato in Tribunale.
Al termine di una breve udienza, il giudice Demidovska ha prolungato gli arresti domiciliari notturni fino al 30 novembre, concedendo una proroga agli investigatori per le indagini ancora in corso, nonostante il procuratore avesse chiesto di protrarre il provvedimento di un mese, cioè solo fino al 3 novembre.

Yurii fa notare che il giudice Demidovska che lo sta giudicando era stato arrestato per aver preso una tangente nel 2013 e poi è sfuggito alla responsabilità penale grazie al corporativismo dei giudici. Inoltre era stato licenziato per aver punito ingiustamente i manifestanti di Euromaidan (le manifestazioni del 2013), ma è riuscito a tornare in servizio con una decisione della Corte Suprema.

 

Fai una donazione alla Campagna di Obiezione alla guerra, con un libero versamento su Iban IT35 U 07601 11700 0000 18745455 per il sostegno ai movimenti nonviolenti in Russia, Bielorussia, Ucraina, e la difesa legale degli obiettori di coscienza di quei paesi. Grazie. Causale: “Campagna di Obiezione alla guerra del Movimento Nonviolento”