• 19 Aprile 2024 14:23

Azione nonviolenta, 6 / 2023 (Anno 60, n. 660) Numero su “atti del XXVII Congresso”

Diadmin

Mar 23, 2024

Editoriale

Il Direttore lascia, la rivista raddoppia

Cambio generazionale

E anche il traguardo dei 60 anni è raggiunto. Non è poca cosa per una rivista di movimento, uscita sempre regolarmente senza sovvenzioni pubbliche. Continuità, coerenza, convinzione, sono state le qualità che ci hanno accompagnato dal 1964 ad oggi.

Questo anniversario è l’occasione per un cambio di passo. Già da tempo sentivamo l’esigenza di adeguarci alle nuove forme comunicative, pur rimanendo ancorati alla nostra storia. Il 2024 sarà dunque un anno di transizione, per sperimentare le necessarie modifiche sia dell’edizione cartacea che del digitale, cercando il giusto equilibrio tra passato e futuro.

Il cambiamento avverrà anche nella direzione della rivista. Dopo quarant’anni porto a termine il mandato che mi era stato affidato dal precedente direttore, Pietro Pinna, e a mia volta lascio questo compito nelle mani del nuovo direttore Daniele Taurino. È un doveroso cambio generazionale: oggi Daniele, trentenne, ha l’età che avevo io quando assunsi l’incarico: la spinta giovanile sarà salutare per Azione nonviolenta. Ringrazio tutti coloro, e sono tanti, che in questi decenni mi hanno aiutato e sostenuto nel lavoro giornalistico per la nostra amata rivista. Per me è stato un onore e un’occasione formidabile di crescita, che mi ha permesso di stare in questo osservatorio privilegiato per vedere e raccontare lo sviluppo della nonviolenza italiana e del movimento pacifista del nostro paese. Ho avuto modo di conoscere persone e fatti e di tradurre tutto questo nella forma del giornalismo nonviolento e di pace per i nostri lettori. È stato un lavoro collettivo stupendo, faticoso ma bellissimo. Ho ricevuto moltissimo, e spero di aver saputo restituire al meglio.

Al nuovo giovane direttore e a tutto il gruppo redazionale faccio i miei auguri e quando sarà ritenuto utile, non farò mancare la mia collaborazione al nuovo corso della rivista.

Questo numero, oltre all’indice degli ultimi quattro anni (che dà il senso del lavoro e della ricchezza della rivista) è interamente dedicato al XXVII Congresso del Movimento Nonviolento che si è svolto a Roma in febbraio 2024 (usciamo in ritardo, e ce ne scusiamo, proprio per poter includere nell’ultimo fascicolo del 2023 gli atti congressuali). È stato un Congresso partecipato e intenso, dove abbiamo raccolto i frutti del lavoro degli anni precedenti, e seminato nuove iniziative e programmi futuri. La nonviolenza non si improvvisa, viene da un’attenta preparazione.

Siamo in tempo di guerra: economia di guerra, pensieri di guerra, informazione di guerra. Tutto sembra andare nella direzione del terzo conflitto mondiale, dello scontro globale. L’alternativa possibile sta solo nella nonviolenza, nelle politiche di pace, nel disarmo, a partire dalla propria parte, nel “cessate il fuoco”, rivolto a tutti i belligeranti.

Il Movimento Nonviolento e la nuova Azione nonviolenta non possono fare altro che proseguire e rafforzare il lavoro con coerenza, convinzione, continuità. A voi, cari lettori, rivolgo ancora una volta l’invito, in questo mio ultimo editoriale, ad iscrivervi all’associazione e ad abbonarvi alla rivista. È il gesto concreto e consapevole, persuaso, contro la guerra.

 


In questo numero:

Azione nonviolenta

È uscito il numero 6 del 2023 (novembre – dicembre) di “Azione nonviolenta”, rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964, bimestrale di formazione, informazione e dibattito sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.

Azione nonviolenta, 6 / 2023 (Anno 60, n. 660)

Numero suAtti del XXVII Congresso

Editoriale di Mao Valpiana, Il Direttore lascia, la rivista raddoppia

In questo numero:

La relazione introduttiva al 27° Congresso nazionale, di Mao Valpiana; XXVII Congresso nazionale del Movimento Nonviolento; Digiuno per la pace, Liberazione di Leonard Peltier; Arena di pace 2024, Campagna “Banche armate”; Dal Centro di Roma, Progettazione e comunicazione; Dal Centro di Verona, Il linguaggio e lo spazio; Dal Centro di Reggio Emilia, Formazione e autoformazione; Dal Centro di Brescia, Percorsi individuali e collettivi; Dal Centro di Palermo, Borse di studio per i giovani; Dal Centro di Pordenone, Una radio e un centro risorse; Dal Centro di Ferrara, Lavoro educativo nella scuola; Dal Centro di Modena, Scuola di formazione politica; Dal Centro della Sardegna, Campagne e comunicazione; Tanti compagni di strada per un’avventura corale; Ci sono alternative! Semplicità, sobrietà, umanità, di Angela Dogliotti Marasso; La pace deve tornare ad essere la politica dell’Europa del futuro, di Giancarla Codrignani; Lavoriamo per un’Europa di pace, democratica, ecologica, a cura di Elena Buccoliero; Olga Karatch, Premio Langer 2023, ospite del nostro Movimento; Il 2024 ancora nel segno dell’Obiezione alla guerra; Notizie dal Tesoriere: un bilancio in salute precaria, di Vittorio Venturi; Indice di Azione nonviolenta anni 2020-2021-2022-2023, a cura di Caterina Del Torto, Carla Mattarei, Elisa Perobello, Daniel Tregnaghi; Un Movimento rafforzato al lavoro dopo il Congresso, di Mao Valpiana.

In copertina: Obiezione alla guerra, priorità della nonviolenza, disegno di Mauro Biani

In seconda di copertina: Sommario

In terza di copertina: 2024

In quarta di copertina: Alessandro Bergonzoni, testimone della Campagna di obiezione alla guerra.

Direzione e amministrazione: via Spagna 8, 37123 Verona, tel. e fax 0458009803

(da lunedì a venerdì: ore 9-13 e 15-19) an@nonviolenti.org – www.azionenonviolenta.it

Per abbonarsi ad Azione nonviolenta inviare 32 euro sul ccp n. 18745455 intestato al Movimento

Nonviolento, via Spagna 8, 37123 Verona (Iban: IT 35 U 07601 11700 000018745455).

Direttamente dal sito azionenonviolenta.it tramite il bottone E-shop

Abbonamento solo in formato elettronico, 20 euro

È possibile chiedere una copia omaggio, inviando una email all’indirizzo an@nonviolenti.org scrivendo nell’oggetto “copia di ‘Azione nonviolenta’”.

Di admin