• 4 Marzo 2024 22:22

Israele, l’obiettore di coscienza Tal Mitnick nuovamente imprigionato

DiRedazione

Gen 24, 2024

La Campagna di Obiezione alla guerra promossa dal Movimento Nonviolento esprime piena solidarietà a Mesarvot e all’obiettore Tal Mitnick insieme alle reti internazionali ed europee di cui fa parte, WRI e EBCO-BEOC.

Martedì 23 gennaio, l’obiettore di coscienza Tal Mitnick, 18 anni, israeliano, è stato nuovamente imprigionato per essersi rifiutato di prestare servizio militare. Questa è la seconda incarcerazione di Tal ed è stato condannato ad altri 30 giorni di prigione militare. In totale, al termine del suo secondo periodo di detenzione, avrà trascorso 60 giorni dietro le sbarre.

Tal è stato imprigionato per la prima volta il 26 dicembre 2023, diventando il primo obiettore di coscienza israeliano imprigionato per il suo rifiuto di prestare servizio nell’esercito dall’inizio della guerra a Gaza. Il 26 dicembre, Mitnick ha dichiarato la sua obiezione di coscienza al centro di reclutamento di Tel Hashomer e successivamente ha ricevuto una condanna di 30 giorni nel carcere militare.

Mitnick ha dichiarato:

Il mio rifiuto è un tentativo di influenzare la società israeliana e di evitare di prendere parte all’occupazione e al massacro che sta avvenendo a Gaza. Sto cercando di dire che non è in mio nome. Esprimo solidarietà agli innocenti di Gaza. So che vogliono vivere; non meritano di essere resi profughi per la seconda volta nella loro vita.

Guarda qui il suo video prima di rientrare in prigione.

Per sostenere Tal e gli altri obiettori fai una donazione alla Campagna di Obiezione alla guerra, con un libero versamento su Iban IT35 U 07601 11700 0000 18745455 per il sostegno ai movimenti nonviolenti in Russia, Bielorussia, Ucraina, Israele e Palestina e la difesa legale degli obiettori di coscienza di quei paesi. Grazie. Causale: “Campagna di Obiezione alla guerra del Movimento Nonviolento”