• 8 Dicembre 2022 4:34

L’aggiunta del Movimento Nonviolento alle mobilitazioni Europe for Peace dal 21 al 23 ottobre

DiRedazione

Ott 20, 2022

Il simbolo del Movimento Nonviolento è il fucile spezzato. Compare ogni mese da 60 anni sulla nostra rivista “Azione nonviolenta”. Su questo bisogna essere chiari: rifiutare le armi per abolire la guerra non è astratto dogmatismo ma è il perno stesso della nonviolenza.

O l’umanità distruggerà gli armamenti, o gli armamenti distruggeranno l’umanità (M.K. Gandhi)

Dobbiamo dire NO alla guerra, ed essere duri come pietre (Aldo Capitini).

Democratico o totalitario che sia, nessun governo avrebbe la possibilità materiale di sviluppare i suoi piani e di attuare le sue decisioni nefaste, senza il concorso della più larga massa di cittadini (Pietro Pinna)

Questi sono i fondamentali, che valgono in tempo di pace ma anche e soprattutto in tempi di guerra, come ci dimostrano gli obiettori di coscienza russi e ucraini che stiamo sostenendo e insieme ai quali lavoriamo per trovare vie di pace.

L’obiezione di coscienza, che chiediamo anche alle istituzioni italiane ed europee di sostenere con il riconoscimento automatico di asilo politico, costituisce un punto focale dell’azione antimilitarista e della resistenza nonviolenta, non solo di testimonianza ma di attuazione; e un fattore massimo di dibattito e di mobilitazione dentro le società in conflitto. Essa fornisce l’indicazione fondamentale di partenza, che è quella dell’assunzione di responsabilità e di iniziativa personale, e serve da punto di riferimento per lo sviluppo della nonviolenza organizzata e del dialogo tra i popoli su basi nuove.

La solidarietà con le vittime è fondamentale, stare dalla parte di chi subisce violenza è il primo passo da fare. Ma armi e guerra sono incompatibili con la nonviolenza. Su questo non ci possono essere ambiguità, mascherate da sofismi politicisti, che spacciano presunte verità per nascondere menzogne. Dopo accuse, attacchi, trabocchetti, furbizie, meschinità, censure, distribuite a iosa da giornali e televisioni contro il movimento pacifista, oggi finalmente possiamo andare al vedo.

Dal 21 al 23 ottobre saremo in tantissime città e il 5 novembre, a Roma, ci sarà la grande manifestazione popolare che avrà parole e proposte chiare. E noi del Movimento Nonviolento ci saremo con la nostra aggiunta. Nessun fucile si spezza da solo.

 

Movimento Nonviolento

Via Spagna, 8

37123 Verona

Tel. 045 8009803

azionenonviolenta@sis.it

                                                                        20 ottobre 2022

 

Il Movimento Nonviolento ha organizzato o aderito ed è presente alle iniziative nelle seguenti città

21 ottobre

BOLOGNA

Ore 16.00, Auditorium M. Biagi, Convegno “Riconquistiamo la Pace”

Ore 18.30, Manifestazione in P.zza del Nettuno

BRESCIA

Ore 18-19.30, Presidio in Largo Formentone

FERRARA

Ore 17.30, in piazza Municipale

MANTOVA

Ore 17.30, Presidio in piazza Martiri di Belfiore

PALERMO

Dalle ore 18 in poi a piazza Politeama

ROMA

Dalle ore 17.30, Fiaccolata al Campidoglio

TRENTO

Ore 17:30, Manifestazione per la pace in piazza d’Arogno

 

22 ottobre

AVIANO

Dalle ore 16:30 in Piazza Duomo.

BARI

Manifestazione regionale per la pace. Concentramento alle ore 10 in piazza della Prefettura.

BOLZANO

Corteo cittadino dalle ore 15:00 Piazza Matteotti.

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE

Presidio dalle ore 15 alle 18 in piazza San Luigi.

FIUMICINO

Dalle ore 10 banchetto raccolta firma campagna “Obiezione alla guerra” e letture contro la guerra presso la sede del Movimento Nonviolento di Via delle Meduse 63a. Dalle ore 18:00 presso il Sam Pub (Via Attilio Corrubia, 32) il racconto della Carovana Stop The War Now che si è svolta dal 26 settembre al 3 ottobre tra Chernivtsi e Kyiv.

IVREA

Manifestazione per la pace, ore 10:30-12:30. Ritrovo davanti alla stazione di Ivrea, alle 11 partenza del corteo fin davanti al Municipio.

MESTRE

Mobilitazione alle ore 17:00 in piazza Ferretto.

MODENA

Presidio dalle ore 16:00 alle ore 20:00 in piazza Mazzini.

REGGIO EMILIA

Fiaccolata per la pace dalle ore 18:00 a partire dal Chiostro di San Pietro con conclusione davanti alla Prefettura: una delegazione sarà ricevuta dalla prefetta alla quale verrà consegnato il documento di Europe For Peace.

TORINO

Corteo con partenza alle ore 16 da piazza Carignano e presidio per la pace.

VERONA

Fiaccolata per la pace. Ritrovo ore 20:00, partenza ore 20:30 dalla Fontana dell’Arsenale/Castelvecchio; conclusione ore 21,30 Municipio/Piazza Bra.

 

23 ottobre

LIVORNO

Flash mob Livorno contro la guerra, alla Rotonda d’Ardenza ore 10:00.

ROMA

Per la Pace, con Papa Francesco, partecipazione all’Angelus. Ritrovo ore 11 in Piazza San Pietro con i rappresentanti della Coalizione nazionale Europe for Peace.

ROVATO

Peace Assembly, ore 10.00 in piazza Cavour.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.