• 11 Agosto 2022 4:47

Livorno: la guerra e il disarmo

Diadmin

Nov 6, 2014

Il tema della guerra purtroppo ha sempre accompagnato la storia dell’umanità. Questo potrebbe far cadere nella tentazione di dire “vabbè c’è sempre stata, è uno di quei problemi che ci saranno sempre”. Nei secoli gli stumenti per combattere si sono modificati, fino a diventare delle vere e proprie armi di distruzione. E anche qui spesso vige la logica comune “le armi fanno economia ai governi, ci saranno sempre”. Ebbene, nonostante tutto questo, noi non ci arrendiamo a tale facile e deletereo pensiero. Ci piace credere che un futuro senza armi, significa un futuro senza guerra. E il nostro contributo, seppur piccolo, vuole essere quella goccia nell’oceano che scuote le coscienze, che apre la mente verso nuove prospettive di pace e di speranza. Come? Da anni cerchiamo di portare avanti il cineforum nei periodi dedicati a temi specifici. Nel mese di novembre, per esempio, dedichiamo la nostra rassegna al tema della guerra e del disarmo. A maggio, invece, le proiezioni riguardano l’omotransfobia.

Crediamo molto in questo strumento di sensibilizzazione e di divulgazione, e vedendo la notevole partecipazione di questi anni, possiamo dire che anche per le persone è lo stesso. È importante non abbassare la guardia di fronte al tema della guerra, cercando di ricordare i tanti conflitti nel mondo che spesso vengono dimenticati dai mass-media.

Inoltre, questa rassegna sarà un ulteriore momento per presentare alla città di Livorno la nostra campagna “Un’altra difesa è possibile”.

L’appuntamento è per ogni venerdì di novembre, alle ore 21.15, presso la nostra nuova sede di via La Pira n°11, interno 5.

Di seguito i film che verranno proiettati:

  • “Il giardino dei limoni”, di Eran Riklis (2008)
  • “Accadde in aprile”, di Raoul Pack (2005)
  • “Rosentrasse”, di Margarethe Von Trotta (2003)
  • “L’albero tra le trincee”, di Alessandro Scillitani (2013)

locandina LIVORNO

 

foto di apertura tratta da “L’albero tra le trincee”

1 commento su “Livorno: la guerra e il disarmo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.