Marcia della Pace, Perugia – Assisi (19 ottobre 2014) Per un percorso condiviso

Marcia della Pace, Perugia – Assisi (19 ottobre 2014) Per un percorso condiviso

Il Coordinamento Nazionale della Rete della Pace, riunitosi oggi, 3 luglio 2014, ribadisce che la Marcia per
la Pace Perugia – Assisi, è un patrimonio collettivo, che non può essere proprietà di una persona o di un
comitato promotore auto-nominatosi tale e che La Marcia per la Pace rappresenta un momento di incontro, di
espressione plurale e di condivisione irrinunciabile per il movimento pacifista italiano rappresentato nelle sue
diverse culture e forme associative.

Ricordiamo che La Rete della Pace prende corpo dall’esperienza della Tavola della Pace, esauritasi per l’impossibilità di rinnovarne lo spirito originario e per l’assenza al suo interno di regole democratiche.

La nascita della Rete della Pace è stata una scelta sofferta ma obbligata perchè occorre ricomporre uno spazio comune di confronto e di iniziativa tra l’insieme delle organizzazioni della società civile, e rilanciare l’impegno per la pace, per i diritti, per il disarmo, per la cultura della difesa civile e nonviolenta nella nostra società.

logo_verticale_web

Il Coordinamento prende atto della convocazione unilaterale della Marcia per la Pace Perugia – Assisi e della costituzione di un Comitato Promotore che non ha voluto condividerne il percorso organizzativo ed i suoi contenuti con i soggetti della Rete della Pace, ragion per cui, conferma la NON ADESIONE a detto Comitato e NON RICONOSCE nella sua Piattaforma di convocazione le motivazioni, il percorso e l’impegno che sentiamo di dover esprimere.

Il Coordinamento Nazionale, nel confermare insieme a molti protagonisti del pacifismo italiano la non adesione al comitato promotore auto-proclamatosi, comunica che parteciperà alla Marcia per la Pace Perugia – Assisi con una piattaforma che costruiremo e che riprenda l’impegno e le conclusioni dell’Arena di Pace di Verona, del 25 Aprile scorso, per camminare insieme, riconoscendo le nostre differenze ma senza lacerazioni e polemiche.

Proponiamo inoltre di realizzare un incontro pubblico a Perugia, il 18 ottobre, per approfondire i temi della piattaforma e per chiedere impegni alle nostre istituzioni, per poi marciare insieme, il giorno dopo e concludere con interventi e testimonianze dal Piazzale di Santa Maria degli Angeli ad Assisi. I contenuti della Piattaforma (Europa, Mediterraneo, Crisi/guerre, Difesa Civile, Disarmo, Educazione) e le iniziative che caratterizzeranno la nostra presenza e partecipazione, saranno discusse ed elaborate nelle prossime settimane con tutti i soggetti che si ritrovano in queste nostre posizioni, per poi essere presentate in due Conferenze Stampa, a Roma ed a Perugia (22 e 25 luglio).

Infine, il Coordinamento si rivolge a tutti i soggetti aderenti alla Rete della Pace ed alle altre reti, comitati e associazioni chiedendo di aderire a questo percorso, di collaborare attivamente alla costruzione della Piattaforma e di dar vita ad iniziative di mobilitazione e d’informazione nelle rispettive realtà associative e territoriali.

Roma, 3 luglio 2014

Il Coordinamento Nazionale – Rete della Pace

per contatti, scrivere a:

Rete della Pace segreteria@retedellapace.it

www.retedellapace.it

Rete della Pace

ACLI, ADL, AGESCI, ANSPS, Associazione di Cooperazione e di Solidarietà Internazionale AOI, Archivio Disarmo, ARCI, Arci Bassa Val di Cecina, Arci Verona, ARCS, ASC, Associazione Perugia Palestina, Associazione per la Pace di Modena, Associazione per la Pace Nazionale, AssoPacePalestina, AUSER Nazionale, CGIL Nazionale, CGIL Verona, CNCA, Comunità araba siriana in Umbria, Comunità Palestinese, Coordinamento Comasco per la Pace, Coordinamento per la Pace in Comune Milano, Encuentrarte, Fiom Cgil, Focsiv, Fondazione Angelo Frammartino Onlus, Fondazione culturale responsabilità Etica, IPRI – Rete CCP, Ipsia, Lega per i Diritti dei Popoli, Legambiente, Link2007 Cooperazione in Rete, Link – Coordinamento Universitario, Lunaria, Mezza Luna Rossa palestinese, MIR, Movimento europeo, Movimento nonviolento, Nexus Emilia Romagna, Per il mondo onlus, Peacewaves, Piattaforma ong MO, Rete degli Studenti Medi, Rete della Conoscenza, Rete della pace umbra, Tavola della Pace Valle Brembana, Tavola pace val di Cecina, Tavola Sarda della Pace, Tavola della Pace di Bergamo, U.S. ACLI, UDS, UDU, Uisp, Un ponte per…, Ventiquattro marzo Onlus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


Ricordiamo i morti per amore dei vivi »

Politicamente scorretto

Mao Valpiana di Mao Valpiana


Simboli buoni »

Connessioni e frizioni

Adel Jabbar di Adel Jabbar


La lunga paralisi dell’Iraq »

PASSI : dalla Sardegna e oltre...

Carlo Bellisai di Carlo Bellisai


Addio 2020 - stato e società nella pandemia »

Consigli di lettura

Enrico Pompeo di Enrico Pompeo


Consiglio di lettura n. 36 »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


Bisogna vedere nella testa dell'altro »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

Nicola Canestrini di Nicola Canestrini


SLAPP, ceffoni (giudiziali) a chi osa criticare: quali rimedi? »

Specchio riflesso

Roberto Rossi di Roberto Rossi


La scuola come desiderio »

La domenica della nonviolenza

Peppe Sini di Peppe Sini


Sollevare un ginocchio di qualche centimetro »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »