Osservatorio Balcani e Caucaso: buone nuove

Osservatorio Balcani e Caucaso: buone nuove

Nessun licenziamento, una dimissione volontaria e la riduzione degli orari della componente giornalistica. Si conclude la vertenza che ha visto coinvolto OBC in questi mesi.

Riprendiamo dal sito di Osservatorio Balcani e Caucaso questa OTTIMA NOTIZIA!

Si è conclusa oggi la lunga vertenza che ha visto coinvolto Osservatorio Balcani e Caucaso e che prevedeva, inizialmente, il drastico ridimensionamento del nostro gruppo di lavoro. Da marzo, quando la situazione è emersa in tutta la sua gravità, molto è cambiato. (Ndr: ne avevamo parlato qui)

Innanzitutto è avvenuto che la comunità che in questi anni si è creata attorno a noi ed ha accompagnato il progetto Obc ha dimostrato tutta la sua solidarietà. Un appoggio straordinario, di migliaia di persone e centinaia di associazioni, università, testate giornalistiche e istituzioni. Un punto per tutti noi da cui ripartire.

Poi abbiamo ricevuto la conferma che l’Unione europea avrebbe continuato a sostenerci con un nuovo progetto a sostegno della libertà dei media. Avremo modo di parlarvi della nuova iniziativa in modo approfondito nelle prossime settimane.

Infine le istituzioni trentine hanno preso atto che Obc è un servizio messo a disposizione del nostro territorio e dell’Europa tutta e che merita un rilancio.

Tutto questo ha portato a una soluzione che evita licenziamenti: grazie ad una dimissione volontaria e alla solidarietà interna che ha portato ad un rilevante ridimensionamento degli orari della componente giornalistica della struttura.

Ora è quanto mai necessario lavorare assieme ai nostri storici sostenitori per rilanciare con ambizione il nostro progetto.

Vogliamo concludere ringraziando una volta ancora voi lettori, amiche, amici. E’ soprattutto grazie a voi che Osservatorio Balcani e Caucaso potrà quest’anno festeggiare i suoi 15 anni di lavoro e, assieme a voi, continuare a lavorare per l’Europa che vogliamo: democratica, sostenibile e solidale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


Razza padrona »

Prima le donne e i bambini

Elena Buccoliero di Elena Buccoliero


Scegliete sempre la vita »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


Per fare il futuro ci vuole la scuola »

Politicamente scorretto

Mao Valpiana di Mao Valpiana


80 anni con John, 40 anni senza John »

PASSI : dalla Sardegna e oltre...

Carlo Bellisai di Carlo Bellisai


Mai più armi nucleari: iniziativa in Sardegna »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

Nicola Canestrini di Nicola Canestrini


SLAPP, ceffoni (giudiziali) a chi osa criticare: quali rimedi? »

Specchio riflesso

Roberto Rossi di Roberto Rossi


La scuola come desiderio »

La domenica della nonviolenza

Peppe Sini di Peppe Sini


Sollevare un ginocchio di qualche centimetro »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »