• 1 Dicembre 2022 8:08

Sabir Maydan: il primo forum della cittadinanza mediterranea

Diadmin

Ago 30, 2014

Una “piazza” aperta al dibattito pubblico, per discutere di democrazia, cittadinanza e futuro del Mediterraneo.

E’ questa l’essenza di “SABIRMaydan”, l’evento previsto il 28 settembre prossimo a Messina, organizzato da COSPE e Mesogea nell’ambito del Festival di letteratura mediterranea SabirFest: un progetto che vede proprio nella partecipazione la sua cifra essenziale, dato che sarà finanziato in parte attraverso unapiattaforma di crowdfunding (Produzionidalbasso).

Perché “SABIRMaydan” venga realizzato, infatti, c’è bisogno del sostegno di tutti: è necessario un contributo per coprire le spese di viaggio con cui attivisti e protagonisti delle Primavere arabe e dei movimenti europei per i diritti e la democrazia di questi ultimi anni raggiungeranno Messina.

Maydan” in arabo significa “piazza”: e la piazza è diventata, negli ultimi anni, teatro e simbolo delle rivendicazioni politico-sociali e della richiesta di maggiori diritti civili e libertà da parte delle nuove generazioni dei paesi del Sud e del Nord del Mediterraneo. Dalle “Primavere arabe” in Egitto e Tunisia ai sit-in degli Indignados in Spagna, dalle rivolte anti-austerity in Grecia alle proteste via social network in Turchia, le piazze del Mediterraneo sono diventate il luogo dove i giovani egiziani, turchi, tunisini, italiani, spagnoli o greci, hanno condiviso rabbia e proteste, ma anche proposte e soluzioni. Nonostante questa straordinaria mobilitazione di massa e la forza che ne è derivata, però, è crescente la frustrazione per l’incapacità delle istituzioni tradizionali di rispondere alle domande e alle richieste di diritti, democrazia e giustizia sociale.

Il forum SABIRMaydan vuole dunque essere un luogo di espressione, di confronto e di costruzione della cittadinanza mediterranea per un destino comune tra i popoli delle due rive, e vuole diventare un appuntamento annuale per la cittadinanza attiva trans-mediterranea. Il forum è dedicato a Padre Paolo Dall’Oglio rapito in Siria un anno fa (29 luglio 2013) e al blogger egiziano Alaa Abdel Fattah che sta scontando 15 anni di carcere.

Per contribuire alla realizzazione di questo evento basta consultare la piattaforma crowfunding “Produzioni dal basso”, alla pagina:(link https://www.produzionidalbasso.com/pdb_6127.html).

Con il contributo di tutti daremo vita ad una giornata intensa di dibattiti e incontri, dove ognuno di voi sarà libero di interagire e partecipare gratuitamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.