• 28 Giugno 2022 17:25

Si apre anche in Puglia la campagna “Un’altra difesa è possibile”

DiGabriella Falcicchio

Nov 23, 2014

Finalizzato ad avviare il lavoro di informazione e sensibilizzazione sui Corpi Civili di Pace che vedrà impegnati i promotori della campagna per i prossimi 6 mesi, si focalizzerà sull’analisi del concetto di violenza e nonviolenza nel pensiero politico della modernità, sull’analisi delle dinamiche geopolitiche contemporanee e sul possibile scenario di una difesa non armata in Italia. Sarà possibile ascoltare anche l’esperienza diretta di un giovane barese, dottore in Scienze per la Pace a Pisa, membro per due anni delle Peace Brigades in Guatemala.

Saranno presenti in sala i promotori del seminario e della campagna Movimento Nonviolento, CGIL, Arci, Agesci, Pax Christi e l’associazione RESS.

Sono invitati a entrare in rete per la costituzione dei tavoli di coordinamento regionale e provinciali tutti gli altri partner della campagna.

Programma dettagliato:

“Un’altra difesa è possibile. Analisi e proposta della legge sulla difesa non armata e nonviolenta”

28 novembre 2014, ore 10-13

Università degli Studi di Bari, Centro Polifunzionale Studenti, aula 1

Introduce e coordina:

Gabriella Falcicchio (uniba e Movimento Nonviolento Puglia)

Intervengono:

  1. Ivan Scarcelli (uniba), “La difesa delle frontiere tra muri e paure. Per un immaginario differente”
  2. Angelo Chielli (uniba), “Violenza e Nonviolenza nel pensiero politico della modernità”
  3. Attilio Altieri (Peace Brigades), “L’esperienza delle Peace Brigades in Guatemala”

Gabriella Falcicchio (uniba), “I corpi civili di pace: un possibile scenario per il futuro della difesa anche in Italia”.

Saluti dei promotori della campagna.

Gabriella Falcicchio

Ricercatrice presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bari, Dipartimento di Scienze Pedagogiche e Didattiche, responsabile del Centro Territoriale Pugliese del Movimento Nonviolento.

1 commento su “Si apre anche in Puglia la campagna “Un’altra difesa è possibile””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.