• 8 Dicembre 2022 15:10

Un’alta passione, un’alta visione

Diadmin

Feb 22, 2017
Vicenza Aldo Capitini alta passione alta visuale

La figura di Aldo Capitini (1899-1968) merita di essere ricordata a Vicenza perché, con il suo pensiero e la sua pratica della nonviolenza, Capitini, negli anni ’30 e ’40, dopo essere stato allontanato da Giovanni Gentile dalla Scuola Normale di Pisa, di cui era segretario, è stato un maestro e un punto di riferimento per Antonio Giuriolo, per Antonio Barolini, per Enrico Niccolini ed altri giovani antifascisti vicentini. Negli anni ’50 ha dialogato a lungo con Rienzo Colla de /La
Locusta/. Neri Pozza è stato il coraggioso editore vicentino del libro di Capitini /Religione aperta/, messo all’Indice dalla Chiesa di Pio XII.

Istituzione Pubblica Culturale

Biblioteca Civica Bertoliana

Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea “E. Gallo”

Invito alla presentazione del libro

Aldo Capitini

Un’alta passione, un’alta visione. Scritti politici 1935-1968

a cura di Lanfranco Binni e Marcello Rossi,

Attraverso due terzi di secolo – Omnicrazia: il potere di tutti,

a cura di Lanfranco Binni e Marcello Rossi,

(Firenze, Il Ponte Editore, 2016)

Venerdì 24 febbraio 2017, ore 17.30

Biblioteca Civica Bertoliana

Salone di Palazzo Cordellina

Contrà Riale, 12 – Vicenza

Introduce
Giuseppe Pupillo (Presidente Biblioteca Bertoliana )

Intervengono:
Carla Poncina (Direttrice ISTREVI)

Adriana Chemello (Università di Padova)

Matteo Soccio (Casa per la Pace – Movimento Nonviolento)

Sarà presente il curatore Lanfranco Binni

Info׃ casaperlapace@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.