• 31 Gennaio 2023 15:37

Consiglio di lettura 59 – La famosa invasione degli orsi in Sicilia

DiEnrico Pompeo

Nov 30, 2022

CONSIGLIO DI LETTURA 59

LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA

Dino Buzzati

Oscar Mondadori

Pag. 129

Dino Buzzati è un Maestro di altissimo livello, uno dei nomi più importanti della letteratura italiana e internazionale del secolo scorso. Eppure la sua notorietà rimane per lo più circoscritta al ‘Deserto dei tartari’, una delle sue opere più interessanti, ma che non esauriscono la multiforme attività di questo autore. Buzzati fu, infatti, giornalista, drammaturgo, illustratore, pittore, scrittore di racconti tra i più fecondi e stimolanti della nostra narrativa e anche mano capace di raccontare storie rivolte all’infanzia.

Se, in tutti questi lavori, è evidente una riflessione costante su alcune questioni, come quella dell’attesa infinita di un segno che dia un senso chiaro all’esistenza, dell’assurdità del vivere, o sulla presenza impalpabile del destino, è altrettanto lampante una capacità quasi unica di variare linguaggi, stili, colori, pur rimanendo fedele a una sua voce inconfondibile.

Nella sua vastissima produzione si ritrovano, infatti, testi narrativi fantastici, quasi surreali, accanto a racconti gialli, con incursioni nel mondo della fantascienza, riuscendo però lo scrittore a rimanere sempre in un territorio di confine, quello della narrativa pura, di qualità. Lo stesso si può dire per alcuni suoi libri apparentemente minori, dedicati all’infanzia, che sono, invece, opere di straordinario ingegno e modernità. È il caso di questo testo, la famosa invasione degli orsi in Sicilia, uscito nel 1945, a puntate sul Corriere dei Piccoli e fin da subito accolto con favore dai più piccoli, ma con molta sufficienza dai critici e dal pubblico adulto. In realtà, ancora una volta, sarebbe bastato leggere con più attenzione per comprendere l’attualità di questo libro in un periodo appena successivo alla fine della seconda guerra mondiale. La trama è abbastanza semplice, si racconta lo scontro tra il Granduca di Sicilia e il e degli orsi, Leonzio. In questa lotta, segnata da magie, incantesimi e eventi imprevedibili, gli umani e gli animali cominciano ad assomigliarsi sempre più fino a perdere le loro caratteristiche e unicità, tutti ossessionati dalla ricerca del potere, del successo, della gloria. Una sorta di allucinazione collettiva che ottenebra tutti, incapaci di riconoscere se stessi e gli altri come elementi diversi di un insieme da preservare, ma convinti invece di dover dimostrare all’altro di essere più forti, fino a rischiare di essere tutti, nessuno escluso, distrutti.

In un racconto che mescola toni da fiaba a momenti di mistero e dramma, Buzzati evidenzia l’assurdità dell’uomo e della sua pretesa di comandare la Natura, la stessa vita, di volerla piegare al suo volere. È quasi impossibile non riconoscere in questa presa di posizione una totale alterità alla logica guerrafondaia e superomistica che aveva contrassegnato il ventennio precedente.

Il libro, impreziosito dalle illustrazioni dello stesso autore è ancora oggi un manifesto di poesia e di bellezza, sempre più urgenti e necessarie in questi periodi contemporanei così oscuri.

Di questa storia, nel 2019, dopo sei anni di lunga gestazione, è uscito un lungometraggio d’animazione, diretto da Lorenzo Mattotti, un film di altissima qualità, capace di rimanere fedele allo spirito originale del testo e alle scelte stilistiche dell’autore per le sue illustrazioni originali.

Un libro da leggere e rileggere, insomma, più un film da vedere: questa volta il consiglio si sviluppa su due indirizzi complementari.

 Per cui non resta che augurare a tutti buona lettura e buona visione!

Enrico Pompeo

Enrico Pompeo è nato a Livorno nel 1972. Docente di Lettere, è autore dei romanzi: ‘Una curva improbabile’ (Edizioni Edicom 2001); ‘Il Drago, il Custode, lo Straniero’ (Ed. Creativa 2016. Premio Speciale della Giuria ‘Alda Merini’ 2017), ‘Nessuno ha dato la buonanotte’ (MDS editore, novembre 2021.Prima ristampa Aprile 2022) e di un libro di racconti ‘Scritti (S)Connessi’ (Ed. Creativa 2018. 3° Classificato in ‘EquiLibri’ 2018). È drammaturgo e regista dello spettacolo ‘La Cattiva Strada’, patrocinato dalla Fondazione De André. Scrive recensioni per le riviste ‘Azione Nonviolenta’ e ‘Offline’. Organizza laboratori di arte e comunicazione presso l’Agriturismo Montevaso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.