Filastrocca del matrimonio combinato

Filastrocca del matrimonio combinato

La prima di una serie di “filastrocche giudiziarie” scritte da Cukerì

Si credeva, irriverente,

al cospetto della gente

di potersi innamorare

prima ancora di sposare!

Dove va la tradizione,

le sue leggi belle e buone?

E chi più di un genitore

sa educare con amore?

La bambina è ormai ragazza,

stia lontana dalla piazza!

E se il giudice ha rispetto,

le ripeta il mio concetto:

la famiglia ha la sua legge,

quella sola ti protegge.

Che diploma? Che lavoro?

Pensa invece al tuo decoro!

 

(immagine tratta da www.stateofmind.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RUBRICHE

Prima le donne e i bambini

Elena Buccoliero di Elena Buccoliero


#primaleggopoiparlo »

c’era una volta… e ora?

Daniele Lugli di Daniele Lugli


Adduormiti ziemo »

"Si scrive Scuola Pubblica, si legge Democrazia"

Mauro Presini di Mauro Presini


Bisogna vedere nella testa dell'altro »

PASSI : dalla Sardegna e oltre...

Carlo Bellisai di Carlo Bellisai


Cosa vogliamo curare »

Diritto di Critica

https://twitter.com/CanestriniLex

Nicola Canestrini di Nicola Canestrini


SLAPP, ceffoni (giudiziali) a chi osa criticare: quali rimedi? »

Specchio riflesso

Roberto Rossi di Roberto Rossi


La scuola come desiderio »

La domenica della nonviolenza

Peppe Sini di Peppe Sini


Sollevare un ginocchio di qualche centimetro »

"Nonviolenza: la via della Pace"

Enrico Peyretti di Enrico Peyretti


Recensione: Un cristianesimo non innocente »

Sforzi di Pace

Fabrizio Bettini di Fabrizio Bettini


Pazzi e bugiardi »