• 10 Dicembre 2022 10:36

Non mentire ai bambini. Da Kiev Yurii Sheliazhenko risponde a Boris Johnson

DiRedazione

Mar 21, 2022

In questo video Yurii Sheliazhenko del Movimento Pacifista Ucraino e membro della WRI e di EBCO-BEOC denuncia in che modo il primo ministro inglese Boris Johnson ha mentito ai bambini riguardo la guerra in Ucraina in una video-intervista su Sky News. La redazione di Azione nonviolenta ha tradotto in italiano il testo saliente. Qui il link al video di Yurii in inglese

Domanda: Sappiamo che la situazione in Ucraina è molto brutta, molte persone e molti ragazzi vogliono sapere se questa diventerà la terza guerra mondiale. Inoltre molti ragazzi sono preoccupati dell’introduzione delle armi nucleari. Quindi, cosa sta succedendo?

BJ: È importante capire quello che sta accadendo in Ucraina. Questa è una guerra, una guerra convenzionale di Putin, per soggiogare e distruggere un paese totalmente innocente, e una popolazione civile altrettanto innocente, che non ha fatto nulla di male. E ciò che sta facendo. non avevo mai visto una tale divisione tra buoni e cattivi.

Yurii: La verità è che molti ucraini non sono così innocenti, così come alcuni russi. Ci sono tante persone su entrambe le parti che vogliono uccidersi perché si odiano. Gli sforzi di guerra di Putin sono senza dubbio malvagi, ma quasi tutti i giorni durante i sette anni prima dell’invasione russa in Ucraina, sia i russi che gli ucraini hanno violato l’accordo di cessare il fuoco in Donbass, in cui migliaia di persone sono state uccise. Non è giusto odiare e cercare di uccidere altre persone per nessuna ragione, e nessuno che lo fa è innocente. Un’altra mossa negativa è il tentativo del presidente Zelensky di rendere i civili dei soldati.

BJ: credo dovremmo fare di più per supportare gli ucraini. Non dovremmo lasciare che Putin descriva questa come una guerra tra lui e l’Occidente. Non è così, si tratta di lui che cerca di distruggere l’ Ucraina.

Yurii: La verità è che gli Stati Uniti, il Regno Unito e altri paesi dell’Occidente hanno creato questa alleanza militare, la NATO, per assicurarsi una superiorità collettiva contro altri grandi paesi. Questa alleanza si sta espandendo verso Est. Entrambe le parti non si sentono al sicuro ma anziché parlarsi e costruire la pace, si scambiano minacce, con il rischio di iniziare una guerra nucleare che può portare alla distruzione della vita sul nostro pianeta. La Russia e l’Occidente incoraggiano i propri amici a uccidersi a vicenda, dandogli armi, e l’Ucraina soffre a causa delle ostilità tra Est e Ovest.

BJ: Putin dovrebbe riconoscere alla Corte di giustizia internazionale che questo è un genocidio, che quello che sta facendo è un crimine di guerra.

Yurii: La verità è che la Corte Internazionale non sta facendo nulla del genere. Putin non è sotto processo per cumini di guerra, è una storia completamente diversa. L’Ucraina ha chiesto allo Corte di analizzare cosa sta facendo la Russia, la Corte non ha ancora deciso, ma ha pubblicato un ordine per assicurare che nessuna azione negativa avverrà in futuro. Queste si chiamano misure preventive: la Corte ordina di fermare l’operazione in Ucraina e chiede a russi e ucraini di non sterminarsi a vicenda con uccisioni di massa, che sarebbero un crimine di guerra. Credo che Boris Johnson sia un esempio sbagliato per ragazzi e adulti, non dovremmo mentire e dire che noi siamo i buoni e gli altri sono i cattivi, invece dovremmo assicurare che tutti noi inclusi, dovremmo impegnarci nel comportarci meglio che significa non mentire. Se continuiamo a mentire, le persone continueranno a uccidersi: le bugie alimentano la guerra.

Mi chiamo Yurii, vivo a Kiev, la mia casa non è sicura dopo le numerose esplosioni causate dai missili russi. Potreste chiedervi perché non me ne sono andato. È perché il nostro presidente cerca di fare di tutti gli uomini dei soldati, e ci ordina di uccidere i russi. Ci è proibito lasciare l’Ucraina, e potrei essere mobilitato per l’esercito contro la mia volontà se provassi a viaggiare anche all’interno del paese, per non dire fuori. Ma non prenderò un fucile, non sparerò ad altre persone. Questo perché sono un ucraino pacifista, cioè credo che la guerra sia una cosa sbagliata, perché è sbagliato uccidere le persone. Non andrò contro la mia coscienza, anche sotto la minaccia di una punizione, 5 anni di prigione. Credo che le persone dovrebbero parlare invece di uccidersi a vicenda. È scritto nella carta delle Nazioni Unite, la principale legge della nostra Madre Terra, è il più importante insieme di regole per tutti i paesi su come comportarsi bene. Spero che la guerra finisca presto con i colloqui di pace. Invito Putin, Zelensky e Biden a sedersi al tavolo dei negoziati e cercare un accordo su come vivere in pace insieme nel nostro pianeta. Gli aiuti militari, le minacce e le sanzioni non ci aiuteranno a smettere di uccidere e a fare amicizia. Sono sicuro che se tutte le persone della terra si rifiutassero di uccidere, non ci sarebbe mai nessuna guerra. È meglio essere amici e non nemici, pensateci. Potremmo costruire insieme un mondo migliore senza esercito e frontiere, un pianeta libero e felice, una casa comune per tutte le persone, abbracciando l’est e l’ovest, secondo le parole della mia amica olandese “dovremmo costruire un mondo in cui tutti i bambini possano giocare”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.