• 4 Dicembre 2022 10:15

Anche fermandosi, si impara.

DiGabriella Falcicchio

Mar 18, 2020

Care mamme, cari papà, cari insegnanti, cari amici,

sto sentendo molti di voi che si stanno lamentando e preoccupando perché i figli non svolgono i compiti assegnati e non studiano come al solito.
Vi dico con tutto il cuore e con la scienza pedagogica e l’esperienza didattica acquistata in 50 anni di insegnamento all’Università: NON IMPORTA!
In questi giorni i vostri figli-scolari stanno imparando quello che il pedagogista bitontino Giovanni Modugno chiamava “scienza della vita” e che la scuola verbalistica, astratta, mnemonica e burocratica non insegna!

📌 Stanno imparando ad affrontare le difficoltà impreviste, a rinunciare alla libertà dei movimenti e delle relazioni amicali per il bene comune.
📌 Stanno imparando a capire che la salute è un bene da salvaguardare anche se comporta tante rinunce e il ridimensionamento delle abitudini quotidiane.
📌 Stanno imparando il valore dell’ #ATTESA e della #SPERANZA.
📌 Stanno apprezzando tutto quello che ogni casa offre: libri, giocattoli, TV, cani, gatti, uccellini e altri animali e cose.
📌 Stanno imparando a pregare, a capire che l’ #umanità è un’unica grande famiglia che soffre e che spera, al di là dei confini geografici.
📌 Stanno imparando l’importanza della #solidarietà che può essere rafforzata col sorriso, con la parola affettuosa, col ricordo.
📌 Stanno sperimentando che i cellulari, i tablet e le altre tecnologie fanno sentire meno soli, a comunicare con gli amici vicini e lontani, a esprimere i nostri sentimenti e a volerci più bene.

Vi saluto tutti con l’affetto di un anziano professore di storia della pedagogia, padre e nonno,
Vittoriano Caporale

Gabriella Falcicchio

Ricercatrice presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bari, Dipartimento di Scienze Pedagogiche e Didattiche, responsabile del Centro Territoriale Pugliese del Movimento Nonviolento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.