• 25 Giugno 2022 20:01

Filastrocca in piedi sulla soglia

DiElena Buccoliero

Mag 6, 2017

E se non si ha una famiglia alle spalle e si è arrivati fin lì con l’aiuto di adulti che non erano i genitori (leggi affidatari, leggi educatori di comunità) il compleanno fatidico diventa una meta e una forca al medesimo tempo.

Queste rime sono dedicate a una ragazza in particolare, ma sono anche un pensiero di gratitudine per quella bellissima realtà che è l’associazione nazionale Agevolando, composta da “ex” fuori famiglia. Per info, www.agevolando.org 

Lo sai com’è sentirsi

in piedi sulla soglia

immalinconirsi

e bruciare dalla voglia

 

per quella indipendenza

che solo a immaginarla

perde consistenza

ma vorresti imitarla?

 

Sei quasi maggiorenne

te lo senti già addosso

ma il passaggio non è indenne

e ti domandi: posso?

 

Posso davvero osare

pensare che è finita

vivere, lavorare

e fare la mia vita?

 

Mi avete accompagnata

perché sono sola.

Mi sono ribellata

ma adesso il tempo vola.

 

Mi vien la tremarella

soltanto a pensarci.

La libertà è bella

tutto sta ad arrivarci.

Elena Buccoliero

Faccio parte del Movimento Nonviolento dalla fine degli anni Novanta e collaboro con la rivista Azione nonviolenta. La mia formazione sta tra la sociologia e la psicologia. Mi occupo da molti anni di bullismo scolastico, di violenza intrafamiliare e più in generale di diritti e tutela dei minori. Su questi temi svolgo attività di formazione, ricerca, divulgazione. Passione e professione sono strettamente intrecciate nell'ascoltare e raccontare storie. Sui temi che frequento maggiormente preparo racconti, fumetti o video didattici per i ragazzi, laboratori narrativi e letture teatrali per gli adulti. Ho prestato servizio come giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna dal 2008 al 2019, e come direttrice della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati dal 2014 al 2021.

1 commento su “Filastrocca in piedi sulla soglia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.